Wikipedia ci dice che il Natale è una festa cristiana che celebra la nascita di Gesù (“Natività”): cade il 25 dicembre per la maggior parte delle Chiese cristiane occidentali e greco-ortodosse; per le Chiese ortodosse orientali cade il 6 gennaio e il 7 gennaio per le Chiese ortodosse slave, che seguono il calendario giuliano.
Noi, che siamo più materialisti, puntiamo soltanto ai regali di Natale.

Scarta la carta… scarta la carta…

nikon d750L’anno scorso ho ricevuto dei libri fotografici davvero interessanti, quest’anno sarei contento di riceverne altri, magari sempre sulla Street Photography perché, come scrivevo nel precedente articolo, dobbiamo sempre migliorarci.
Quello che spero di ricevere, ma più probabilmente lo comprerò di tasca mia più avanti, è una nuova macchina fotografica.Non che l’attuale Nikon D750 vada male, anzi, soltanto che, abbinata con la lente 24-120mm f4 sempre di casa Nikon, significa appesantire la schiena di un altro chilo e mezzo di attrezzatura.

Sembreranno pochi due chili, ma quando ti fai 13-14 ore fuori casa a scattare fotografie, quel peso si moltiplica in maniera esponenziale, rendendolo quasi insopportabile.
Quest’anno ho deciso di affiancare alla mia reflex, una mirrorless di casa Fujifilm, la X-E3, abbinando l’obiettivo Fujifilm XF 23mm f/2 R WR.
Se a marzo dovessi tornare in Giappone, farò sicuramente un salto da MapCamera a Shinjuku, vedendo i prezzi dell’usato, che a volte è meglio del nostro nuovo, si risparmiano quasi 500,00€ per il bundle camera + obiettivo , mica poco! fujifilm x-e3

Perché proprio questa accoppiata, direte voi, la risposta è semplice, come rapporto qualità prezzo, per l’uso destinato alla street photography, non potrei chiedere di meglio.
C’è anche un altro fattore da tenere in considerazione, il peso.
Con l’equipaggiamento Nikon siamo oltre il chilo e mezzo, con quello Fujifilm arriviamo a 517 grammi, un terzo!
È ovvio che la Fuji sia qualitativamente e tecnicamente inferiore alla Nikon (e nemmeno poi di tanto in realtà), ma nella vita bisogna scendere a compromessi, se fossi un fotografo naturalista non potrei mai scendere a patti in questo modo, ma facendo prettamente Street Photography, me lo posso permettere.
Tra l’altro consiglio a tutti di avere due corpi macchina, così da avere in base all’esigenza sempre un piano B.
E voi?
Cosa vi aspettate da Babbo Natale?babbo natale fotografo